gototopgototop

Carla Roncari racconta Silvia La Notte

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ciao Carla innanzitutto complimenti per il Match vinto con Paola Chiappucci, e un in bocca al lupo per i tuoi prossimi impegni, che seguiremo al tuo fianco..

Carla sappiamo che ti alleni spesso con Silvia La Notte , approfittiamo della tua amicizia per farti qualche domanda..

cosa le dirai al suo ritorno dall’impresa di Tokyo?

Sicuramente le farò i Complimenti, è stata Bravissima

quando e come vi siete conosciute, raccontaci della vostra amicizia

Ho conosciuto Silvia nel 2002 quando mi allenavo alla Combat Gim allora con il M. Lallo lei era all' inizio e si allenava di savate seguita dal M. Pagan, già allora era veloce e aveva un pugno che anche se pur più leggera di me, 8 kg di differenza si sentiva, già allora grinta e volontà di emergere la distinguevano. Ci siamo perse di vista quando la Combat gim ha chiuso, io ho continuato con il M. Lallo di lei ricevevo notizie sporadiche e tra queste che si era dedicata alla boxe,anch’io ai tempi volevo praticarla ma non ci sono mai riuscita.

Ci siamo ritrovate due anni fa , lei voleva tornare a combattere, però usando anche le gambe,il suo maestro era ed è Giorgio Castoldi che io stessa avevo conosciuto in passato, quando mi volevo cimentare nella savate.

Giorgio mi contattò proponendomi di allenarmi con Silvia.

Dei nostri primi sparring ricordo una Silvia diversa da quella che avevo incontrato anni prima, sembrava meno potente e meno sicura delle sue potenzialità, fortunatamente il duro allenamento e gli insegnamenti del suo Maestro davano i risultati sperati e notavo i costanti miglioramenti che l’hanno portata a diventare la campionessa di oggi. Da allora ci ritroviamo ogni tanto alla University e ce le diamo di santa ragione divertendoci !!....

ci racconti qualche aneddoto su Silvia, com'è in allenamento, ha qualche rito scaramantico..

In allenamento è un' atleta normalissima saluta tutti amichevolmente ma quando sale sul ring, si mette la sua bandana sotto al caschetto e giù botte a tutti… maschietti compresi.

e fuori dalla palestra, che tipo è "little Devil"

Fuori dalla palestra ci siamo incontrate poche volte, qualche cena sociale e un pranzo a casa mia. La trovo simpatica e di compagnia

tornando all'impresa di Tokyo, come la vedevi in allenamento, era sicura di ripetersi? aveva qualche dubbio o timore

Ci siamo allenate 15 giorni circa prima di Tokio, determinazione e grande professionalità, sicura di ripetersi.. non lo so, credo che chiunque salga sul ring specialmente in incontri di alto così alto livello i pensieri ci sono ma adrenalina e gong di inizio fanno scordare tutto

grazie Carla per la tua disponibilità, a proposito come procede la tua preparazione in vista dei tuoi prossimi impegni

La mia preparazione? viaggiamo da una festa all' altra, quindi riposo inizio dopo capodanno e se tutto ok ci si rivede sul ring a Febbraio.

Approfitto per augurare a tutti gli amici di Liveandgo.it un felice e sereno 2010 fatto di grosse soddisfazioni in campo sportivo e nella vita normale.

Ciao Carla

 

regolamento ufficiale Savate Pro

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

lettera del maestro Alfredo Lallo

Oggetto: Regolamento Campionati Italiani 1°- 2° Serie Savate

Ogni regione italiana dovrà occuparsi di fare il campionato regionale, entro il mese di Febbraio 2010 da cui uscirà un’atleta per cat. di peso e serie.

Dopodichè si disputeranno i relativi campionati interregionali entro la fine di Marzo 2010 suddivisi

nei seguenti raggruppamenti:

Nord-Ovest : Lombardia, Liguria, Piemonte, Val D’aosta

Nord-Est : Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige.

Centro : Lazio, Umbria, Marche, Toscana, Abruzzo, Sardegna

Sud : Basilicata, Calabria, Campagna, Molise, Puglia, Sicilia.

Dagli interregionali dovrà uscire 1 solo atleta per cat. di peso e serie, perciò in tutto al massimo 4, che parteciperanno alle semifinali e finali che si disputeranno nel mese di Aprile e Maggio 2010 a Roma e Firenze.

RIASSUNTO SELEZIONI

Campionati Regionali : fine Febbraio ( 1 Campione Regionale )

Campionati Interregionali : fine Marzo ( 1 Campione Interregionale )

Semifinali Campionato Italiano : fine Aprile ( 2 Semifinalisti )

Finale Campionato Italiano : Fine Maggio ( Campione Italiano )

Un caloroso saluto

Alfredo Lallo    

Coordinatore Nazionale Savate FIKB

Membro Esecutivo della F.I.S.


 


Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Work hard, questo è il motto che più si adatta a Carlo Barbuto, il profilo che emerge dalla breve intervista è quello di un uomo con una volontà fuori dal comune, un uomo, e sottolineo uomo, che si è impegnato, nel vero senso della parola, a raggiungere l’obbiettivo di realizzarsi professionalmente con gli sport da combattimento, di diventare un professionista e aprirsi, termine commerciale ma mai così appropriato, una sua palestra (e che palestra n.d.r.).

Ci è riuscito grazie al suo “impegno”, reale, tangibile fatto di sudore e sacrifici e non di sole parole come spesso ci accade di riscontrare altrove.

Ma adesso come dovrebbe succedere nella vita, Carlo è diventato Grande, e ha creato la Barbuto Production, la sua agenzia eventi sportivi, realizzando galà di valore mondiale, Thai boxe mania, della scorsa edizione ne è la prova tangibile..

Noi di Liveandgo.it siamo sicuri che non è certo il suo punto d’arrivo, ma la partenza verso traguardi sempre più importanti ed eccitanti.

 

Ciao Carlo, noi del magazine siamo curiosi vogliamo scoprire tutti i segreti dei nostri campioni, raccontaci come ti sei avvicinato e scoperto il mondo del  fight, fino a diventare un professionista e non dimentichiamolo Campione del mondo..

 

A 10 anni ho cominciato a frequentare una palestra di kung fu, diretta da un maestro cinocoreano, e come tutti i ragazzini mi piaceva combattere, misurarmi con gli altri, confesso già allora sentivo la voglia di provare a combattere veramente di sentire quello che in gergo si chiama contatto, e vedevo in quella disciplina marziale la via di uscita dal mondo della strada, di emergere.

Il kung fu l’ho praticato per 17/18 anni  vincendo vari titoli Italiani in diverse categorie, comunque in me cresceva l’esigenza di ampliare il mio bagaglio di conoscenza sportivo e da qui l’inizio della mia avventura nella boxe..

 

La boxe.. una disciplina con una filosofia completamente opposta alla marzialità del kung fu..

 

Come ti dicevo ho sempre sentito in me la voglia di qualcosa che fosse reale..fisico, perché mi sentivo invincibile..

Però, dopo aver fatto i guanti con il mio amico e istruttore Pino Rinaldi, ho capito a mie spese che non lo ero..e dopo un bagno di umiltà sono ripartito carico di voglia di imparare la nuova arte.

Arriviamo al mio primo momento cruciale, correva penso, l’anno 1989, a 20 anni dovevo decidere quale strada scegliere, la via marziale o la via del fight..

Ho scelto il combattimento reale, la kick che era agli albori in Italia

 

Ma intanto immagino tu studiassi..

 

Si, da odontotecnico, lo facevo per i miei genitori, ma in me era troppo la voglia di emergere nel mondo dello sport, da professionista, di aprirmi una mia palestra.

 

Intanto la tua carriera sportiva cominciava ad arricchirsi di vittorie..

 

Però per raggiungere quei risultati, campione italiano nel ‘92, ero costretto a fare tutti i lavori possibili e immaginabili che terminassero alle 16 in modo di allenarmi almeno tre ore al giorno.

Praticamente praticavo di tutto, full contact, pugilato, savate, qui grazie al mio maestro francese Andrè Panzà, che seguivo addirittura una volta al mese nella sua palestra in Francia, divento Campione Europeo, a questo punto non potevo tornare indietro, dovevo diventare professionista ma i soldi erano pochi… perciò di notte dopo l’allenamento tornavo a “pulire” la palestra!

Avevo fame di esperienza, combattevo ovunque, anche gratis!


Gratis ? pulire la palestra dove ti allenavi di giorno, questo ti fa onore  dimostra la tua umiltà e la forza di volontà.. e poi?

 

E poi..riesco ad acquistare con mio immenso sacrificio una quota della Body line a Moncalieri,

la palestra che pulivo di notte!

Divento istruttore e continuo a combattere, lividi e sudore, però non ero ancora realizzato, la palestra era poco adatta a quello che avevo in mente..

Dopo alcuni anni di ricerche trovo, in piazza Carducci a Torino, una palestra più adatta, la Panza Gym, e qui con sei allievi e una stufetta, sembra il titolo di un film, mi butto in una nuova avventura, per pagare le bollette combatto, mi ripeto: un occhio nero = bolletta gas o luce pagata!

Divento sempre più esperto e comincio ad organizzare eventi, bada bene senza sponsor solo con i nostri sacrifici..

Il 1994 anno di grazia divento Campione del Mondo e da qui la mia fama aumenta e con essa quello che mi stava più a cuore la “mia” palestra acquista valore e io riesco a sfornare campioni, Patrick Carta per farti un nome, ma il mio obbiettivo era un altro..e si stava avvicinando..

 

Avevi raggiunto tutto …cosa ti mancava?

 

Una palestra “mia” dove realizzare al suo interno i miei Eventi i miei Galà, la casa degli sport da combattimento..

E per realizzarla? Mi sono rimesso in gioco! Tutto da capo, i famosi sudore e lividi..ma ci sono riuscito, oggi a Torino esiste THAI BOXE TORINO in via Giuria 30/bis

 

Prossimo obbiettivo?

 

Oltre a far diventare THAI BOXE MANIA l’evento il galà più importante in Italia…

Creare un nuovo Giorgio Petrosian …

 

Carlo siamo sicuri che ci riuscirai!!

THAI BOXE MANIA 2010

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

sabato 30 gennaio 2010

Al palazzetto dello sport "Palaruffini" a Torino,

si terrà uno spettacolare evento di sport da combattimento:

THAI BOX MANIA

la serata organizzata da Carlo Barbuto, della Barbuto Production, proporrà agli amanti degli sport da ring, la presenza sul ring di atleti di valore mondiale:

GIORGIO PETROSIAN                                            

PATRICK CARTA

KAOPON LEK

M. DYABI

SUDSACORN

A.KULEBIN

SOMRAK KAMSING

La serata sarà ripresa dalle telecamere di Dahlia Tv

inizio della serata previsto per le ore 21

per prenotazioni e infoline 392.47.37.282 - 011.69.62.240

www.thaiboxetorino.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

prevendite:Torino - thai boxe torino, via Pietro Giuria 30 bis

Milano- accademia europea, via Melzo 9

leggete anche INTERVISTA A CARLO BARBUTO prossimamente sul web magazine

Carla Roncari verso un nuovo traguardo..il titolo Europeo

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

 

Carla Roncari, la nostra campionessa non si ferma mai..

live and go!! verso un nuovo traguardo, il titolo continentale di kickboxing,

domenica 12 dicembre al Palaiseo di Milano,incontro di avvicinamento al match "europeo"

notizie, allenamenti, emozioni e di più sul web magazine.

Pagina 4 di 5

Quanti siamo?

Number of visitors Online: 157

Eventi in Discoteca

Newsletter

mail

Ricevi automaticamente le nostre ultime notizie direttamente via mail. Aggiornamenti, eventi, tutto ciò che è importante conoscere direttamente nella tua casella di posta.