gototopgototop

ASTANA la soglia sacra

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

è nata 

COMBAT TV 

la nostra web tv su banda larga completamente dedicata alle arti marziali e sport da ring e da gabbia a contatto pieno.

Sempre attiva 24 /24 ore in continuo aggiornamento.

http://www.combattv.tv/

 

 

by Alberto Re Fantastico

liveandgo.it curiosità dal Mondo

ci troviamo nell'Asia centrale, una terra spazzata dai terribili venti della steppa mongola,venti che raccontano gli straordinari miti esoterici del REGNO SOTTERRANEO "AGARTHI" e del re del Mondo il nuovo governo mondiale..

Astana,

 

a questa misteriosa e affascinante città si attribuiscono gli appellativi di città sacra, città santuario, città degli "illuminati", lo stesso nome ASTANA si dice non sia altro che l'anagramma di SATANA..


altra sua caratteristica è :

l'unica città a "non" essere realizzata dalla speculazione edilizia tanto da essere ritenuta dagli esperti la "auri sacra fames" - l'esecranda fame dell'oro (Eneide 3,56)

fonte: 

 

Astana kazako e russo ??????, /asta'na/) è dal 1997 la capitale (708.794 ab., stime 2010) del Kazakistan.

Ha una popolazione in rapido aumento. Il nome significa "capitale" ed è stato scelto perché è facile da pronunciare in molte lingue.

La città ha cambiato più volte nome dalla sua fondazione nel XVIII secolo:

prima Akmolinsk (russo: ????????? ), poi Tselinograd (russo: ??????????) dal 1961 al 1992, dal 1993 Akmola (kazako: ?????? / Aqmola) fino al decreto presidenziale del 6 maggio 1998 che ne ha cambiato ufficialmente il nome in Astana

Astana è la seconda capitale più fredda al mondo preceduta solo dalla capitale della Mongolia Ulan Bator e per 6 mesi all'anno il ghiaccio e la neve ne ricoprono le strade e i ..suoi monumenti..

altra caratteristica che fanno di Astana un posto unico è la sua "urbanizzazione",un vero misto tra occidente e Islamismo,il presidente Nazarbayev suo grande edificatore volle rimettere alla città la sua visione del mondo, nella quale l'Islam dei turcofoni Kypehak-nogay si fonde con la visione cosmica dei popoli nomadi della Steppa.

Palazzo presidenziale Ak Orda

Il palazzo Ak Orda (in kazako, "la legione bianca") è il luogo di lavoro ufficiale del presidente del Kazakistan. L'edificio di cinque piani è stato costruito nel 2004 in cemento monolitico. Il rivestimento è stato eseguito utilizzando lastre di marmo bianco italiano di 20-40 cm di spessore. L'edificio culmina con una cupola blu-oro sormontata da una spirale che arriva fino ad 80 metri di altezza e la superficie totale è di 36.720 metri quadrati. L'Ak Orda include una "sala orientale" realizzata a forma di yurta in marmo e granito, una sala di marmo per i vertici e le visite ufficiali da parte di rappresentanti di paesi esteri, una sala d'oro per i negoziati e le discussioni private tra il capo dello Stato e i leader di altri paesi, una biblioteca.

Palazzo della Pace e della Riconciliazione (Piramide della Pace)

Il Palazzo della Pace e della Riconciliazione (detta anche "Piramide della Pace") è stato ideato e progettato dall'architetto Sir Norman Foster e dall'ingegnere Buro Happold e inaugurato nel settembre 2006. Contiene luoghi di culto per diverse religioni: Ebraismo, Islam, Cristianesimo, Buddismo, Induismo , Taoismo e altre fedi. Ospita anche un teatro da 1.500 posti, il museo nazionale della cultura, una nuova "università della civiltà", una biblioteca e un centro di ricerca per i gruppi etnici e geografici del Kazakistan. In base al progetto, tutte queste diversità sono unificate nella forma pura di una piramide, alta 62 metri e con una base di 62 x 62 metri. L'edificio è concepito come un centro globale per la reciproca comprensione religiosa, la rinuncia alla violenza e la promozione della fede e dell'uguaglianza umana. Secondo i committenti, la Piramide della Pace esprimerebbe lo spirito del Kazakistan, dove culture, tradizioni e rappresentanti di varie nazionalità convivono in pace, armonia e accordo.

Kazakstan Ortalyk koncert zaly


La Kazakstan Ortalyk koncert zaly, conosciuta anche col nome inglese Kazakhstan Central Concert Hall, ideata e progettata dall'architetto italiano Manfredi Nicoletti a seguito di un Concorso Internazionale, è stata inaugurata dal presidente della Repubblica del Kazakistan Nursultan Nazarbayev nel dicembre 2009. La forma dell'edificio ricorda i petali di un fiore resi dinamici dalla musica. Queste strutture a petalo creano un involucro imponente che racchiude e protegge tutte le funzioni interne dalle condizioni climatiche estreme di Astana. L'edificio ospita una delle sale concerto per musica classica più grandi al mondo, con un totale di 3.500 posti a sedere, oltre a due sale minori per musica, cinema e conferenze di 400 e 200 posti a sedere ciascuna, ristoranti, bar e un foyer di circa 3000 m2. La sala concerti principale è stata progettata per adattarsi a vari tipi di spettacoli, dai concerti di musica classica sinfonica ai concerti Rock-Pop e di musica tradizionale, al teatro, al balletto, alle conferenze e al cinema. Questa flessibilità è data da una speciale conformazione del contro soffitto e da un articolato sistema di tende acustiche. L'edificio, che si sviluppa su un totale di 55.000 m2, è lungo circa 200 metri e ha un'altezza massima di 40 metri. Le strutture esterne, i cosiddetti "petali", sono costituite interamente da cemento armato. Il rivestimento esterno è fatto con pannelli di vetro trasparente retro-verniciati di colore blu, ispirato dal colore della bandiera del Kazakistan.

 


La città è servita dall'Aeroporto Internazionale di Astana, disegnato dall'architetto giapponese Kisho Kurokawa.

È in fase di progettazione una linea di metropolitana leggera, la cui effettiva realizzazione è stata posticipata al 2017.

La stazione ferroviaria di Astana è un nodo importante del nord del Kazakistan, servito dai treni della Kazakhstan Temir Zholy che collegano la capitale con le principali città in Kazakistan, compreso il treno "Talgo" per Almaty; lo scartamento ferroviario adottato nel paese è quello "largo russo" di 1520 mm.

I treni internazionali partono per Russia, Ucraina, Kirghizistan e Uzbekistan, la maggior parte dei quali con una frequenza settimanale. Dall'estate del 2008, gli orari ferroviari mostrano anche un treno settimanale diretto a Urumqi (nella regione cinese di Xinjiang), che comporta il cambio di scartamento al confine, dato che in Cina è adottato lo scartamento standard.


AddThis

Quanti siamo?

Number of visitors Online: 258

Eventi in Discoteca

Newsletter

mail

Ricevi automaticamente le nostre ultime notizie direttamente via mail. Aggiornamenti, eventi, tutto ciò che è importante conoscere direttamente nella tua casella di posta.